Avellino

Da Avellino a Nusco, passando per Montella, un’emozionante viaggio tra i tesori dell’Irpinia. Si parte da Avellino e dal suo bellissimo centro storico fino ad arrivare a Nusco, uno dei borghi più belli d’Italia.

Avellino vi mostrerà un volto elegante, di una città di montagna, che ha saputo mantenere lo charme di un centro ordinato e moderno, sul quale si affacciano testimonianze del passato. Tra queste i resti del Castello, il Duomo e la Torre dell’Orologio. Infine si può ammirare  Piazza Libertà con il Palazzo Caracciolo e la Villa Comunale, ideale per una sosta rilassante. Nel cuore di Avellino potrete godere di una pausa pranzo dedicata ai sapori dell’Irpinia.

A 37 Chilometri di distanza si trova Montella, il regno delle castagne. Il centro storico di Motella è fatto di casali in pietra che sono uniti in caratteristici vicoli. Nel cuore del paese sorge la Collegiata di Santa Maria del Piano, ristrutturata dopo il terribile terremoto del 1980. Attraverso una strada rotabile si può salire fino al Santuario del SS. Salvatore, qui il paesaggio vi riempirà gli occhi ed il cuore.

Ultima tappa del tour tra i tesori d’Irpinia è il balcone verde, così viene chiamato il borgo di Nusco. Arrivati nel paese, subito capirete perché viene chiamato in questo modo. Il centro con il bianco delle case contrasta il verde della natura circostante con viste panoramiche eccezionali. I punti per godere di viste incredibili sono Porta Molino e Via Coste. Il centro del borgo, invece, è dominato dalla Cattedrale con un campanile alto 33 metri e dai resti del Castello Longobardo. Non vi resta che cenare in un ristorantino di Nusco e assaggiare la prelibata pasta fatta a mano e il tartufo nero.

Non incluso nel prezzo